Descrizione immagine

Quando è utile rivolgersi allo Psicologo

I cambiamenti, le scelte o eventi particolarmente stressanti, dolorosi e difficili da gestire, fanno parte, inevitabilmete della nostra esperienza di vita.

In alcuni momenti, particolarmente complessi, si può avvertire un disagio psicologico e relazionale che può compromettere, se sottovalutato, la qualità della vita limitando la serenità e il benessere psico-fisico.
Interrompere una relazione, sposarsi, avere figli, cambiare lavoro, affrontare una malattia o un lutto, sono esperienze vissute con sentimenti dolorosi e di disagio come la tristezza, la rabbia, la colpa, la vergogna e tutti quei pensieri che in modo lento, ma costante, possono far insorgere una psicopatologia. Tali malesseri si possono manifesta attraverso  l’ansia, la depressione, i disturbi alimentari, i disturbi psicosomatici, la difficoltà nel relazioni e comunicare con gli altri (nella coppia, nell’ambiente lavorativo, nelle relazioni amicali, in famiglia), ecc.
Proprio in questi momenti, in cui non si vedono vie d’uscita, si iniziano a svalutare le proprie risorse e capacità, contattando sofferenza, paura, stress che possono influenzare negativamente la capacità di scegliere e trovare la possibilità di vivere in modo adeguato le relazioni interpersonali.
In queste e altre circostanze, per risolvere efficacemente le situazioni problematiche e interrogarsi sui motivi del proprio disagio, è necessario il confronto con un esperto come lo Psicologo.
La persona in difficoltà, con lo spicologo o lo psicoterappeuta, intraprendono un percorso che consente ad entrambi di arrivare ad avere una più ampia visione della realtà, con nuovi strumenti interpretativi per facilitare la crescita e il cambiamento.
Per la persona riuscire a esaminare il problema con occhi diversi, vuol dire già cambiare, operare una trasformazione; ciò significa modificare la modalità con cui abitualmente ci rapportavamo alle diverse situazioni.
Per la psicoterapia della gestalt la relazione terapeuti, vista nella sua dimensione emotivo-affettiva, diventa un potente strumento di cambiamento.
In tale terapia si cerca di coinvolgere e stimolare le persone a qualsiasi livello (emotivo,cognitivo, corpore, sensorio, immaginativo), affinché possano ampliare la loro visione delle cose, per rendere flessibile ciò che altrimenti tende a essere fortemente limitata e rigida.